Bitcoin vietato in Cina

Bitcoin vietato in Cina

2019/03/14 0 Autore Crypto

Dmitry Smirnov portfolio manager Aurora Blockchain Capital Fund nella sua rubrica giornale nella RBC Crypto spiega - perché il governo cinese ha vietato Bitcoin e come il paese si riferisce al denaro digitale

Le autorità cinesi condividono blokcheyn e criptovaluta - quella che stanno attivamente sviluppando, l'altro stroncata sul nascere. Dettagli sulla situazione del paese nella sua rubrica giornale nella RBC Crypto detto gestore di portafoglio del fondo Aurora Blockchain Capitale Dmitry Simirnov.

case history

amore cinese del gioco d'azzardo non è un grande segreto. La fede nella speciale significato dei numeri e caratteri, l'interazione del destino e oggetti è radicato nella filosofia e la religione della regione. storia millenaria di lotterie, giochi di carte e mahjong è strettamente intrecciata con il tentativo dello Stato per raffreddare l'ardore sconsiderato della popolazione. Così, nel corso degli ultimi 170 anni per tentare legalmente la loro fortuna nel gioco per soldi in Cina si può avere in un solo luogo - l'ex colonia portoghese di Macao.

Con l'apertura della Borsa di Shanghai nel 1990, in Cina i residenti di gioco hanno trovato una nuova applicazione. La storia di compravendita di azioni nella regione è piena di alti e bassi verticali, la loro principale forza trainante è stata la gente semplice. Lo Stato ha ripetutamente interferito nel corso della negoziazione di borsa, che vieta le scommesse sulla caduta del mercato, aumentando le tasse per le transazioni e limitare il commercio di credito.

Non c'è da stupirsi che, quando la possibilità di speculare cresce in decine e centinaia di volte criptovaluta speculatori cinesi si precipitò ad acquistare nuovi strumenti. Il mercato cinese al culmine di fino al 90% dei Bitcoin commerciali totali.

Ma questa volta lo Stato ha cominciato a abbastanza rapidamente per stringere le viti. Nel dicembre 2013 la banca centrale cinese non ha permesso agli istituti finanziari di effettuare transazioni con criptovaluta. 1 Aprile 2014 le banche ei sistemi di pagamento è stato sospeso gli account di servizio per il commercio Bitcoin. Infine, nel settembre 2017 un gruppo di regolatori cinesi ad adottare misure coordinate per attuare il divieto di ICO. Host monete virtuali sono stati trovati raccolta di fondi senza licenza, e la maggior parte dei progetti, spesso non senza ragione, stato chiamato una frode. Attività kriptovalyutnyh è stato trovato scambi in Cina per essere illegale.

Per saperne di più:   CORSO Bitcoin PER OGGI

La situazione attuale con il criptovaluta commercio e ICO

Scambio kriptovalyutnye cinese piuttosto rapidamente riorientato ad altri mercati emergenti: Giappone, Corea e Stati Uniti. Così, per esempio, esisteva al tempo del divieto di soli due mesi, l'Hong Kong Binance mercato attraverso il marketing aggressivo fallito per sei mesi per diventare uno dei più grandi al mondo. Dopo il divieto, ha cambiato il suo registrazione prima in Giappone e poi a Malta. le aziende cinesi hanno continuato a rendere forte ICO, ma il target era già al di fuori dei confini del paese (anche se solo sulla carta).

In novembre 2017 il commercio Bitcoin RMB è sceso a meno dell'1% del fatturato mondiale, il volume giornaliero degli scambi è sceso da un picco di quasi 120 mila Bitcoin a meno di cento .:

commercio criptovaluta per i cittadini cinesi non è stato formalmente vietato, ma legittimi modi per acquistare e vendere quasi andato. moneta virtuale continuerà ad esistere nelle zone grigie e nere. La detenzione di massa dei bookmaker illegali durante l'ultima Coppa del Mondo di calcio è stato a causa del ritiro di grandi volumi criptovaluta. Essi sono ampiamente utilizzati per visualizzare i beni provenienti dalla Cina per l'acquisto di costosi beni immobili all'estero. Ma le masse sono stati esclusi dalla speculazione che dice a proposito del successo unica delle autorità cinesi per l'attuazione del divieto.

Leadership a Meiningen

Nonostante il commercio criptovaluta divieto, la Cina continua ad essere il leader indiscusso del mondo delle miniere - il processo di conferma delle transazioni negoziate blokcheynov per compensi erogati a titolo creato nel processo di nuove monete digitali. Quattro dei più grande associazione al mondo di minatori (piscine mayningovyh) hanno radici cinesi: AntPool, BTC.com, F2Pool e BW.COM. In totale più del 72% dei Bitcoin capacità computazionali situati in Cina. A oltre il 70% delle capacità cinesi sono in Sichuan. Ad esempio, recenti inondazioni nella zona ha provocato la perdita di potenza (tasso di hash) Bitcoin rete di quasi il 10%. La ragione di questa concentrazione potenza - carbone a buon mercato e idroelettrica - il "mangime" di base per l'estrazione.

Per saperne di più:   rubli mineraria senza INVESTIMENTI

Il più grande produttore di attrezzature per l'estrazione Bitmain arriva anche dalla Cina. Rendendosi conto di tutti i rischi normativi, nel mese di luglio, ha aperto un ufficio nella Silicon Valley e sta progettando uno dei primi IPO su borse statunitensi. Le autorità cinesi hanno ripetutamente minacciato divieti Miner e le restrizioni in materia di accesso alla rete elettrica, ma fino a quando il rischio non si realizza, e minatori rimanere dove più economica dei costi della loro attività

La tecnologia Blokcheyn fuori criptovaluta

Nonostante il divieto criptovaluta stato e ICO, le autorità di Shanghai, Guiyang, Hangzhou e Guangzhou, Shanxi ed Henan province hanno adottato politiche per favorire lo sviluppo di tecnologie blokcheyn. A Hangzhou - la capitale della provincia orientale del Zhejiang ha annunciato l'intenzione di investire 10 miliardi di yuan (1,5 miliardi) in fondo blokcheyn, che è quello di diventare il più grande del mondo.

Inoltre, blokcheyn è stata ufficialmente iscritta nel 13 ° piano di sviluppo quinquennale della Cina 2016-2020. Blokcheyn ha descritto come una delle direzioni di sviluppo della nazione, insieme con i computer quantistici, l'intelligenza artificiale e veicoli autonomi. Seguendo la tendenza nella prima metà del 2018 le imprese cinesi registrati 3078, il titolo di cui la parola è usata blokcheyn. Questo è sei volte più che in tutti i 2017 e significativamente superiore negli Stati Uniti nello stesso periodo (817 imprese).

Le autorità cinesi sono chiaramente blokcheyn e criptovaluta condivisi. E, nonostante il fatto che Bitcoin è la prima applicazione di successo della tecnologia blokcheyn, suoi regolatori cinesi utilità sono scettici e preferiscono limitare il potenziale criptovaluta pericolo.